Pensiero d’artista

L’arte che rassicura e che dà solo piacevolezza non serve a nulla . E’ solo un rifiuto e come tale destinato alla spazzatura. Anche l’arte “sociale” , quella cioè che si prefigge di voler essere un mezzo di protesta o di denuncia, alla fine è anch’essa poca cosa quando è troppo realistica e descrittiva,  perché non raggiunge mai lo scopo che si prefigge per quanto apprezzabile sia lo sforzo di chi la fa e di chi la guarda. L’arte invece che può rappresentare un motore di cambiamento  è quella che parla direttamente all’individuo, come soggetto di sentimenti, di paure, di angosce, di emozioni. L’artista , inutile girarci attorno, riesce a parlare solo di se stesso  ed è parlando di sé che può essere utile agli altri,  facendo loro da specchio.  L’arte visiva poi parla attraverso le immagini che, come sappiamo, arrivano molto prima delle parole a toccare la parte più profonda di noi  ed è per questo che fa discutere, che divide e che viene spesso anche incompresa. L’arte perché possa stimolare la riflessione e il pensiero  deve essere un po’ pungente, anche un po’ sfacciata (senza però  essere volgare) e non deve necessariamente essere bella e tanto meno estasiante.  Non è vero quindi  che l’arte contemporanea sia tutta brutta e insignificante come la definiscono tanti suoi detrattori. C’è anche qualcosa di molto bello e innovativo che va salvato, in mezzo a tanto squallore, non c’è dubbio.

Paola Paganelli

http://www.paolapaganelli.it/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.